Resta in contatto

Settore giovanile

Ternana Berretti pronta all’esame con Gallo. In tanti sperano

I vicecampioni d’Italia andranno in ritiro con la prima squadra ed il tecnico dei grandi potrà valutarli. Tutti sognano il ‘grande salto’

Una settimana di riposo in più rispetto alla prima squadra, con variazione quindi sul programma originale, per via della coda dei playoff che ha portato i ragazzi di Ferruccio Mariani sino alla finale dei primi di giugno.

AL LAVORO Ma dal 21 al 28 luglio, la Ternana Berretti è pronta a raggiungere i grandi nel ritiro del Grand Hotel Elite di Cascia. Si allenerà fianco a fianco coi più grandi e quindi il tecnico della prima squadra Fabio Gallo – che è uno abituato a lavorare coi giovani, viste anche le pregresse esperienze bergamasche – potrà valutare da vicino quali giocatori possono fare comodo alla sua squadra. Non solo un premio meritato per il lavoro del gruppo dei giovani rossoverdi, ma anche una mossa incentivata dal presidente di Lega Ghirelli di premiare chi ‘forma’ i talenti in casa.

Gioacchino Niosi

SPERANZE E (QUASI) CERTEZZE. Di certo c’è che nel gruppo di Mariani, in molti dopo la straordinaria stagione passata, possono aspirare e sperare in una chiamata di Gallo.  Fra i 2000, il primo della lista è senz’altro Gianmarco Nesta: l’esterno nipote d’arte è reduce da un campionato scoppiettante e da una fase playoff altrettanto di livello, che ha confermato l’ottimo precampionato coi grandi.

Poi senz’altro i tre alfieri del centrocampo, anche loro 2000: Matteo Filipponi, ternano doc e capitano della Berretti, Leonardo Cori (entrambi con diverse presenze in panchina fra i grandi) e Lorenzo Maria Mennini, assisano, pure lui nel giro della prima squadra. Poi c’è un altro nome interessante: l’esterno difensivo (terzino destro) Lorenzo Battistoni, uno di quelli col maggior minutaggio in campionato, uno stantuffo inesauribile sulla fascia.

Matteo Filipponi

IN RAMPA DI LANCIO. Poi ci sono alcuni 2001, hanno la stessa età che aveva quest’anno Mazzarani al debutto, quindi potrebbero anche essere tranquillamente presi in considerazione. Il duo d’attacco Gioacchino Niosi-Luca Mercuri è molto interessante; soprattutto la punta siciliana è stata a tratti devastante. Chiaro che la serie C è altra cosa, ma una stagione a mezzo servizio fra Berretti e prima squadra potrebbe servire a valutarne l’adattabilità.

Poi c’è Simone Di Bartolomeo, attaccante che quest’anno è stata spesso la carta ‘in corsa’ di Mariani, capace spesso e volentieri di cambiare verso in meglio il match.

Simone Di Bartolomeo

DA VALUTARE. Resta poi da valutare il destino di Niccolò Canalicchio, difensore narnese classe 2001 di rientro dal Parma. Dando per scontato che non sarà integrato in Berretti (non avrebbe senso, dopo 13 partite con la Primavera ducale), se Gallo non lo riterrà pronto, sarà girato altrove. Insieme, probabilmente a Mazzarani (2000) e Vitali (1999).

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Settore giovanile