Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, lavori in corso per la nuova rosa: la situazione e i rientri in rossoverde

Ultimo scorcio di vacanze per i giocatori, ma intanto il tecnico ed il ds stanno già allestendo il nuovo organico. Alcuni giocatori torneranno a Terni dopo un prestito

Manca ormai poco al raduno della Ternana, fissato per il 10 luglio in sede, prima della partenza per il ritiro di Cascia. In attesa di vedere formalizzati i primi colpi in entrata, il tecnico rossoverde Fabio Gallo, se non interverranno sorprese, può contare su 17 giocatori attualmente sotto contratto. Agli 11 rimasti dall’ultima stagione, si aggiungeranno Vitali e Mazzarani, ormai in pianta stabile con la prima squadra e quattro rientri dai prestiti: il difensore Andrea Tinti, classe 1999 che torna da Latina; l’altro difensore classe 2001 Niccolò Canalicchio che torna dopo 10 partite con la Primavera del Parma; Aniello Salzano che il Livorno non ha riscattato e Andrea Repossi, che rientra da Catanzaro.

PORTIERI
Antony Iannarilli (contratto fino al 2020)
Riccardo Gagno (contratto fino al 2021)
Tommaso Vitali

DIFENSORI
Niccolò Canalicchio (fino al 2020)
Dario Bergamelli (fino al 2020)
Modibo Diakitè (fino al 2020)
Federico Mazzarani
Pasquale Fazio (fino al 2020)
Michele Russo (fino al 2020)
Andrea Tinti (fino al 2020)

CENTROCAMPISTI
Marino Defendi (fino al 2021)
Aniello Salzano (fino al 2020)
Fabrizio Paghera (fino al 2020)

ATTACCANTI
Kingsley Boateng (fino al 2021)
Andrea Repossi (fino al 2020)
Guido Marilungo (fino al 2020)
Daniele Vantaggiato (fino al 2020)

Va ricordato che Canalicchio e Salzano, essendo rientri da prestito, non saranno conteggiati, qualora restassero a Terni, nei sei slot a disposizione per tesserare giocatori da categoria superiore, indipendentemente dall’età. Sono invece state abolite le liste over e under: ciascun club potrà comporre le rose come vuole, anche se rimangono gli incentivi per chi utilizza Under 23, meglio se cresciuti  in casa.

TORNANO ALLA BASE Federico Furlan tornerà alla Sampdoria, Tommaso Pobega al Milan (è già al Pordenone), Federico Giraudo al Torino, Petko Hristov alla Fiorentina, Antonio Palumbo, Luca Castiglia e Daniele Altobelli alla Salernitana, Rigoberto Rivas all’Inter, Marco Frediani al Parma, Francesco Nicastro al Foggia, Alfredo Bifulco al Napoli (ripasserà da Bari), Lorenzo Callegari al Genoa

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ti accontenti di poco

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Riprendete Palumbo e Furlan, ma il primo ruolo da coprire in questa squadra è un mediano che faccia filtro davanti alla difesa e che oltre alla corsa sappia costruire e recuperare palloni, mi viene in mente Valiani ( ex Latina ) o Magnanelli del Sassuolo, pure uno tipo Busellato non sarebbe male, ma non è un costruttore di gioco; uno dei migliori centrocampisti in giro, è Kragl del Foggia; sè per sbaglio Bandecchi volesse giocarsi il tutto per tutto, c’è Mirco Antenucci in uscita dalla Spal, lui accanto a Vantaggiato, sarebbe la ciliegina ❤️💚

Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Il mio ricordo del Maestro è legato agli anni 80 della serie c prima purtroppo ero piccolo, ho solo i ricordi della festa della promozione in serie A..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti