Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana, ecco la linea verde

I giovani che Gallo sta provando in prima squadra. Mazzarani, Nesta, De Francesco e altri. Il tecnico: “Chiedo scusa a Mariani, se…”.

Federico Mazzarani

Federico Mazzarani che ha già esordito anche da titolare, Tommaso Vitali costantemente in prima squadra come terzo portiere, Gianmarco Nesta portato in panchina a Vicenza, fino a Francesco De Francesco (nella foto di copertina) utilizzato in settimana in allenamento. A questi, si aggiungono anche altri che, tra campionato e Coppa Italia, hanno già assaggiato il sapore della prima squadra, come Lorenzo Maria Mennini, Leonardo Cori, Matteo Filipponi, Gioacchino Niosi, Guido Pavanello o Francesco Siragusa. Sono i giovani della Berretti della Ternana, fiori all’chiello del settore giovanile rossoverde che il tecnico della prima squadra Fabio Gallo sta utilizzando e coltivando all’ombra della prima squadra. Lui, da quando è arrivato sulla panchina della Ternana, non li ha ancora visti e utilizzati tutti, ma la loro presenza nelle sedute è costante. Lo stesso Gallo, uno che di valorizazione di giovani se ne intende, conferma il suo interesse anche per questi ragazzi dei settori giovanili rossoverdi ed ha per loro parole di stima e considerazione.

MAZZARANI E GLI ALTRI. Il tecnico, i giovani, li utilizza spesso nei suoi allenamenti, anche nelle partitine finali. “Li sto piano piano conoscendo – dice – e mi piace che si allenino e fatichino con la prima squadra, in modo che capiscano ritmi e dinamiche. Che futuro avranno, quello ancora non si sa. Ma sono ragazzi da tenere tutti in considerazione.

Gianmarco Nesta in panchina

Gianmarco Nesta

Certo, devono aspettare il loro momento, anche se Federico Mazzarani è stato l’eccezione che ha confermato la regola. Però, Gianmarco Nesta è venuto in panchina a Vicenza ed è un  ragazzo che mi piace molto. E così anche altri. Il martedì, solitamente, quando alla ripresa degli allenamenti dividiamo in due gruppi, ne vengono parecchi. E così, ho modo di vederli“.

CHIEDERE SCUSA A MARIANI. Mister Gallo, visto che si parla di giovani, ha chiamato in causa il tecnico della squadra Berretti, Ferruccio Mariani: “Io devo chiedergli scusa perché non sono ancora riuscito ad andare a vedere qualche allenamento del settore giovanile, anche perché io stesso, come allenatore, vengo dai settori giovanili. C’è stato fin qui poco rapporto, ma per colpa mia. Mi dispiace di non aver seguito ancora un allenamento, così come una loro partita. La voglia di fare bene e la concentrazione, in un momento come questo, li sto riservando alla prima squadra. Ma lui, in modo silenzioso, ma sta dando una grandissima disponibilità. Ed io lo ringrazio, per questo“.

Ferruccio Mariani

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

L’esito del sondaggio: la Ternana dovrebbe richiamare Lucarelli

Ultimo commento: "Società completamente disorganizzata, regna ancora ad oggi 25 gennaio una grande confusione.......per me si rischia tanto.....ci vorrebbe un DG con..."

Vota il miglior calciatore rossoverde del 2022 nel nostro SONDAGGIO

Ultimo commento: "Bravissimo e molto tattico. Complimenti al suo mister."

Ternana, continua la crisi. Giusto proseguire con Andreazzoli?

Ultimo commento: "Vi scrivo da Empoli, Andreazzoli è un grandissimo allenatore e promuove un calcio moderno....dategli tempo e magari giocatori adatti al suo gioco e..."

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Andreazzoli forse è il meglio anche se nel calcio tutto è relativo"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti