Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana, buon pari, ma con rimpiantone finale

La Ternana fa 1-1 a Vicenza, recuerando lo svantaggio. Ma nel finale ha avuto l’occasione migliore, con Boateng, per vincere.

A Vicenza, era cominciata male, per la Ternana. Dopo un primo tempo con i locali meritatamente in vantaggio, nella ripresa i rossoverdei di Fabio Gallo hanno persino da recriminare, poiché l’hanno pareggiata e per poco non sono andati persino a vincerla. E’ finita 1-1, ma si recrimina in maniera pazzesca per un’occasionissima sciupata da Boateng a porta vuota nel recupero. In ogni modo, per la Ternana arriva un passetto in classifica, sebbene il pericolo non si ancora stato allontanato.C’è ancora da stringere i denti ed affrontare cinque tappe da qui alla fine, con il primo obiettivo di assicurarsi per lo meno la salvezza e di evitare guai e grattacapi con la zona playout.

 

FINALE FATALE. Un primo tempo nel quale la Ternana ha retto bene per mezz’ora. Ne è uscita fuori una partita equilibrata. Ma nell’ultimo quarto d’ora, quando il Vicenza ha cominciato a prendere mano il dominio del centrocampo, sono cominciati quindici minuti di passione. I biancorossi, che pure avevano avuto anche nella prima mezz’ora un paio di occasioni, hanno cominciato a creare pericoli e a spaventare i rossoverdi. Arma ha colto il palo. Poi, lo steso giocatore, pochi minuti dopo, ha avuto un’atra palla buona sparata però alta. Al 37′, però, ecco il vantaggio dei veneti: tocco di mano in area di Russo su un tiro ravvicinato, calcio di rigore e rete di Giacomelli dal dischetto. Vantaggio trovato e raddoppio sfiorato, con la squadra di Giovanni Colella pericolosa in almeno un paio di altre occasioni. In particolare, Arma ha spaventato di testa Iannarili con palla sull’esterno della rete, poi il portiere rossoverde è stato decisivo due volte, una su Nicolò Bianchi e un’altra su uno scatenato Giacomelli. Nella Ternana, non si registra un solo tiro in porta. L’attacco ha sofferto, con Marilungo, Boateng e Bifulco mai incisivi. I tre hanno anche visto pochi palloni giocati dai centrocampisti. Unico pericolo creato dai rossoverdi, al 45′ quando un tiro dalla distanza di Palumbo è finito di poco a lato.

ARRIVA IL PARI E, PER POCO… Nella ripresa, è stata un’altra Ternana. Piglio diverso della squadra rossoverde sin dai primi minuti, quando Boateng ha avuto la palla buona per pareggiare sin dal 2′ minuto, trovando però la parata di Grandi. Il preludio ad una giornata sfortunata per l’italo-ghanese sotto l’aspetto del rapporto col gol, ma fortunata sul piano dell’impegno e della prestazione, visto che è stato uno dei migliori in campo nei secondi 45 minuti. Ternana vicina al pareggio anche con il nuovo entrato Paghera e una sua conclusione di poco al lato. A trovare l’1-1, però, ci ha pensato Palumbo al 15′, quando sugli sviluppi di un angolo ha indovinato un gran tiro dalla distanza battendo Grandi sotto il sette. Il Vicenza ha accusato il colpo, ma poi, per alcuni minuti, ha ripreso in mano la gara, collezionando pure un paio di occasioni importanti. La più clamorosa l’ha avuta Giacomelli, con una bella giocata con tiro a giro, ma altrettanto bella è stata la parata di Iannarilli. Poi, il Vicenza ha cominciato a risentire della partita di Coppa Italia giocata mercoledì ed è calato fisicamente. Ternana cresciuta e, nel finale, superiore. Ma si mangiano i gomiti, in casa rososverde, per l’occasionissima sprecata nel recupero da Boateng, quando l’attaccante è sfuggito via ad un difensore involandosi verso la porta, per poi dribblare il portiere Grandi e incepparsi al momento del tiro sprecando tutto quanto.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti