Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, stavolta hai reagito con l’orgoglio

Pareggio arpionato a Rimini, dopo lo svantaggio su penalty. Fa tutto Diakité: commette il fallo da rigore e poi segna di testa.

La vittoria è ancora una chimera. Ma almeno, stavolta, non è arrivata la sconfitta. La Ternana ha portato via da Rimini un punto nella prosecuzione del match interrotto per nebbia lo scorso 30 dicembre, grazie all‘1-1 arpionato nel finale di partita e figlio di una reazione di orgoglio dopo uno svantaggio arrivato su rigore e in maniera, stavolta, immeritata. Davanti al patron Stefano Bandecchi, in panchina accanto a mister Fabio Gallo, i rossoverdi hanno saputo reagire, allontanando l’incubo di una ennesima sconfitta che avrebbe senza dubbio gettato sempre più nel baratro della paura e dell’incertezza questa Ternana ancora convalescente.

UN APPROCCIO MIGLIORE. Una Ternana apparentemente diversa sin dall’approccio alla sfida. Il tecnico rossoverde Fabio Gallo ha schierato i suoi con un 4-4-2 scolastico. Squadra attenta, ma sopraattutto più agressiva anche in fase di non possesso. Una prosecuzione di primo tempo, a dire la verità, senza grandissime emozioni. Tanto i rossoverdi quanto il Rimini, non hanno collezionato tantissime azioni pericolose, per quanto i ritmi della partita siano stati sostanzialmente buoni. Due conclusioni da parte dei padroni di casa all’indirizzo di Iannarilli, uno su calcio di punizione e un altro su un tiro dalla distanza. In entrambe le occasioni, il portiere della Ternana ha fatto buona guardia e non ha avuto problemi a controllare la palla. Il brivido maggiore lo ha costruito proprio la Ternana, quando, su un bel cross da destra di Furlan, Pobega ha tentato la spaccata a due passi dalla porta di Nava senza però trovare il bersaglio grosso, al termine di un’azione comunque viziata da un fallo commesso dallo stessso centrocampista delle Fere. Il primo tempo della partita, durato poco più di 25 minuti poiché riavviato dal 19′ minuto, è terminato in fretta e con le reti delle due porte ancora inviolate.

LO SCHIAFFO E LA REAZIONE. Nella ripresa, è maturato il risultato finale della partita. Una sfida scorsa via con una Ternana più grintosa e cattiva, ma ancora poco incisiva e in preda a mille difficoltà quando si trattava di dover cambiare passo in prossimità degli ultimi metri di campo. Il Rimini è parso poca cosa, autore di una prova squisitamente “da compitino” e senza sussulti veri e propri. Bravi, i biancorossi, a contenere gli avversari ed a chiudere ogni spazio, ma pur sempre poco incisivi. Ternana che, col passare dei minuti, ha provato anche ad osare qualcosa di più. Quasi sempre, però, a prendersi delle responsabilità e a tentare di inventarsi qualcosa negli ultimi metri, è stato lo stesso giocatore, il solito instancabile Pobega. Occasionissima per i rossoverdi quando Vantaggiato ha controllato bene una palla al limite dell’area sistemandosela sul sinistro e tirando in porta a botta sicura, ma la deviazione della gamba di un difensore ha portato la palla lontana dalla porta. Al 25′, il primo episodio che ha cambiato l’inerzia del match: in una delle rare verticalizzazioni riminesi, capitan Arlotti ha preso il tempo a Diakité, superandolo in velocità. Il difensore rossoverde franco-maliano, in area, ha commesso sullo stesso avversario un fallo puntito dal direttore di gara con il calcio di rigore, poi tasformato da Candido (foto a destra) per l’1-0 in favore del Rimini. Stavolta, però, la Ternana non si è fata sopraffare da incubi e fantasmi, che pure hanno aleggiato a lungo pure sul campo di Rimini. Stavolta, sempre con Diakité, è riuscita a raddrizzare all’84′ una partita che ha rischiato di perdere in maniera immeritata, con il difensore bravo a colpire di testa sugli sviluppi di una palla inattiva (foto a sinistra) e a trovare la porta per l‘1-1. Ultimi minuti con la Ternana apparsa più viva rispetto ad un Rimini spento e stanco. Il risultato, però, non è cambiato più. Un punto, di questi tempi, non è da buttare via.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Matteo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza fere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

forza fere!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Oggi un atteggiamento diverso, meglio…. avanti così’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma la Ternana ha fatto l’abbonamento a prendere rigori contro?a quanto siamo arrivati?quando finirà questa croce per aver creato quei casini all’inizio campionato?non è ora di dire basta?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Avanti così , mettiamocela tutta , perché ne siete capaci e lo potete fare , per il bene vostro e di tutti gli sportivi, ma vi sarà grata tutta citta !!!
W Forza fere !!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti