Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana, la presenza in panchina di tecnico e vice. Cosa dice il regolamento

De Canio, quasi sicuramente, sarà al suo posto a Rimini, nonostante l’influenza. Ecco quali sono le possibilità.

Mister Luigi De Canio ha la febbre alla vigilia di Rimini-Ternana. Un attacco influenzale che gli ha impedito di dirigere la rifinitura prima della gara. A Rimini, a quanto pare, farà del tutto per esserci comunque. Anche la sua sola presenza senza vice, visto che al momento, in staff, non ha allenatori in seconda anche loro con un’abilitazioe tecnica (Fabrizio Fabris ed Ezio Brevi hanno lasciato pochi giorni fa), sarebbe comunque regolarmente consentita. Ma se non dovesse farcela, ad andare in panchina? La situazione è alquanto singolare. Il regolamento del calcio non contempla una casistica di questo tipo, tuttavia qualcosa cita, riguardo ai tecnici in panchina in una partita ufficiale. Proviamo ad azzardare un’interpretazione.

IL VICE? E’ FACOLTATIVO. Già la regola 3, al comma 7, contempla qualcosa sulla presenza in panchina dell’allenatore. Nella regola 5 (l’arbitro), alle Decisioni ufficiali Figc, riguardo alla parte “Persone ammesse nel recinto di gioco“, laddove si elencano tutti coloro che possono accedervi, al punto C c’è proprio l’allenatore. Si legge, infatti: “Il tecnico responsabile e, se la socierà lo ritiene, anche un allenatore in seconda, quest’ultimo previa autorizzazione del settore tecnico ai sensi delle vigenti norme regolamentari“. Dunque, un allenatore in seconda in regola può esserci, ma il regolamento non lo impone. Vuol dire che un allenatore potrebbe andare in panchina pure senza vice. Ma nel caso in cui durante una gara un tecnico senza vice venisse espulso, chi rimarebbe a dare indicazioni tecniche al suo posto? Anche su questo, il regolamento del calcio dice, in maniera generica, che è autorizzata una sola persona alla volta a dare questo tipo di indicazioni. In teoria, sembra di dedurre che potrebbe farlo anche il dirigente accompagnatore.

SE IL MISTER NON CE LA FA, SERVE UN TECNICO. Diverso sarebbe, se De Canio non riuscisse a esserci. Fermo restando che (lo ribadiamo) l’allenatore della Ternana sarà al 99% presente in panchina a Rimini, nel caso in cui non dovesse farcela, la società sarebbe comunque costretta a chiedere una deroga per mandare in panchina una persona che sia abilitata. Nello staff di De Canio, al momento, pare che nessuno possa farlo. A quel punto, un’ipotesi potrebbe essere quella del tecnico della Berretti Ferruccio Mariani, oppure del responsabile del settore giovanile, Dino Pagliari.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lo 0-0 di Brescia è uno dei ben sei risultati a reti bianche della 34' giornata....
L'ottimo ingresso in campo di Dionisi a Brescia fa aumentare le sue quotazioni in vista...
Gol, rigore e punizione in area, tutto negato dopo che l'arbitro aveva dato la rete....

Altre notizie

Calcio Fere