Resta in contatto

Approfondimenti

De Canio: “Ternana, ora devi alzare l’asticella”

Il tecnico delle Fere sollecita i suoi: “Gli altri, ormai, sanno come affrontarci. Sta a noi, prendere le contromisure”.

La Ternana? Ora deve alzare ancora il livello. Le altre avversarie la affrontano con più attenzione. Dunque, sta ai rossoverdi cercare le varianti anche contro le squadre più chiuse. Lo ammette anche l’allenatore, Luigi De Canio, che lo ha fatto presente nella conferenza stampa alla vigilia della partita.

GLI AVVERSARI SONO DUE. Affrontare l’avversario, ma anche il suo opportunismo. De Canio mette in guardia su questo aspetto. Chiedendo ai suoi ancora più cinismo, oltre ad una maggiore capacità di trovare varianti tattiche. “Abbiamo visto – ha detto il tecnico – che le altre ci affrontano tutte in maniera molto opportunistica. Anche il Vicenza, non me lo aspetto con un atteggiamento arrembante. Con noi, nessuno lo è. Si difendono bene e poi cercano di ripartire in contropiede. Lo fanno in casa loro, figuriamoci quando vengono a Terni“. Si attende, dunque, la stesssa cosa anche da un Vicenza del quale riconosce il valore. “Il Vicenza è una squadra forte, ben costruita, attrezzata per lottare per l’obiettivo della serie B. E gioca bene proprio nelle ripartenze e negli spazi. Siamo noi, ad indurre gli avversari a questo tipo di gare. Ma noi, questo lo sappiamo. Allora, dobbiamo prendere le nostre contromisure“.

“DIPENDE DA NOI”. E allora, visto che gli altri affrontano la Ternana con la massima attenzione, sta alla Ternana fare qualcosa in più per cercare di vincere. Ha detto ancora Luigi De Canio: “Io ho il massimo rispetto per tutti gli avversari, li osservo, cerco di capire le loro caratteristiche per poi spiegarle alla mia squadra. Noi siamo arbitri del nostro destino perché siamo in condizione di poter in qualunque momento determinare la partita. Gli avversari, contro di noi, hanno un livello di attenzione più alto. Questo ci fa piacere, perché vuol dire che ci temono e ci considerano. Adesso, però, proprio per questo, è arrivato per noi il momento di alzare l’asticella“.

8 Commenti

8
Lascia un commento

avatar
8 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

De Canio e finita la pacchia a Terni vai a fare danni da un’altra parte

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

E TU E’ ORA CHE TE NE VAI, GRAZIE BANDECCHI

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Si la proprio alzata oggi in campo!!!!
Cosa aspetta la società a mandare a casa De Canio che andiamo in zona retrocessione???squadra priva di ideali di gioco e sterile!!!!!!grazie mille per le belle figure di merda delle ultime due stagioni

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Vai a cagare te e chi ti ha portato a TERNI

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

i tacchi devi alzare.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Dopolavoristi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io invece te arzerei la magnatora.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

De Canio mo è ora che te ne vai

Advertisement

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "fucking snapchatRiccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana"

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "http://www.dtt.marche.it/UserProfile/tabid/43/UserID/12824695/Default.aspxCiccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "tiền có hình con chuộtRoberto Clagluna, il"

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Sono troppo giovane per ricordare Viciani, per lo meno ai tempi della serie A. Ho vaghi ricordi dei suoi ritorni negli anni 80. La storia e i suoi..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "nadex robotMassimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti