Resta in contatto

Approfondimenti

De Canio: “Sì, mi arrabbio spesso, ma vi assicuro che questa Ternana…”

L’allenatore, in conferenza stampa, parla dei momenti in cui striglia la squadra. “Voglio tenere alta l’attenzione, ma ho fiducia. Per una squadra nuova, non è facile”.

Altrimenti, mi inc…“. Una frase sentita pronunciare più di una volta al tecnico della Ternana Luigi De Canio durante le sedute di allenamento. Tanto che, in conferenza stampa, gli viene fatta anche questa domanda. Lui sorride e spiega il motivo dei suoi interventi a volte duri e severi e del suo agire spesso martellante.

SEMPRE SUL PEZZO. Arrabbiarsi? Per De Canio è un modo per tenere alta la concentrazione dei suoi. Lo ammette lui stesso: “Mi capita da sempre. Io ho sempre lo stesso atteggiamento. E’ il mio modo di allenare. Pretendo sempre il massimo dell’attenzione. Questo, perché non abbiamo tanto tempo per allenarci, viste anche le tante partite ravvicinate. E allora, quando possiamo, proviamo in maniera intensa. Cerco di far capire ai ragazzi che quello che facciamo, lo facciamo perché ci crediamo“.

PROVARE, PROVARE E PROVARE. Veemenza sì, ma anche tanta fiducia nel suo gruppo. Lo ribadisce, il tecnico delle Fere. E spiega: “Credetemi, quando si cambiano tanti giocatori da un anno all’altro,  è difficilissimo che ogni cosa funzioni subito bene e che tutto vada al posto giusto. Se certe cose non le provi e riprovi in continuazione per una, due o più settimane, non basta mettere un foglietto con le istruzioni su come fare. Perché, poi, quando si va in campo per la partita, è difficile ricordare tutto. Questo è un gruppo di ragazzi seri, bravi, che hanno voglia di migliorare. Ci vuole tanto tempo, per assimilare tutto. Mesi, se non anni, di lavoro insieme“.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti