Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Altobelli e Salzano: il sacrificio per la Ternana

I due calciatori in campo, ma non ancora al meglio. Mister De Canio conferma: “Hanno accorciato i tempi per attaccamento”.

Uno ha anticipato il rientro dopo la lussazione alla spalla di Pesaro, l’altro ha problemi fisici e avrebbe bisogno di un recupero migliore per il ginocchio operato la scorsa stagione. Ma sono lì, in campo. Il primo ci è tornato la settimana scorsa, l’altro gioca da inizio campionato. Si tratta dei centrocampisti Daniele Altobelli e Aniello Salzano. Il tecnico Luigi de Canio parla di loro. Come spiega l’allenatore della Ternana, entrambi non sono al meglio, ma stanno stringendo i denti perché vogliono dare il loro contributo in campo. “Questo la dice lunga – dice il mister – sulle qualità professionali  e morali e sull’attaccamento di questo gruppo. Segnali molto belli, per una squadra che ha un obiettivo importante“.

Daniele Altobelli

ALTOBELLI HA BRUCIATO LE TAPPE. Il rientro di Daniele Altobelli, dopo la lussazione alla spalla durante Vis Pesaro-Ternana, sembrava non dover avvenire prima di fine dicembre. Invece il centrocampista ex Frosinone, eccolo lì, con un mese di anticipo. Martedì sera, contro la Feralpisalò, è tornato pure a fare il titolare, dopo che a Imola aveva già giocato l’ultima parte della gara. “Il suo recupero – rivela Luigi De Canio – è stato forzato. Per volontà del calciatore. Lui ha insistito per poter a tutti i costi rientrare prima e dare il suo contributo alla squadra. In questo periodo in cui è stato fuori, non vedeva l’ora di poter tornare in campo. Questa è una vera forma di attaccamento“.

Aniello Salzano

SALZANO A DENTI STRETTI. Anche Aniello Salzano nasconde spesso problemi fisici e va in campo. Un paio di settimane fa è stato fermo alcuni giorni per colpa di un affaticamento muscolare, salvo poi provare nella rifinitura per bruciare le tappe ed esserci. Ma come ricorda De Canio, lui ha anche il problema del ginocchio operato lo scorso inverno, quando un infortunio lo ha costretto ad un lungo stop. “Per necessità – dice l’allenatore – sta giocando con continuità anche se in condizioni nn ancora ottimali. Il ginocchio operato avrebbe bisogno di un po’ più di recupero. Ma oggi, lui, stringe i denti. E non si è mai lamentato“.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 anni fa

Attaccamento alla stipendio.Ma famola finita

Articoli correlati

L'incredibile stagione del calciatore pisano. che per ben 5 volte si è visto annullare gol...
Rossoverdi a caccia del bis dopo aver sfatato un incantesimo che durava 18 anni: la...
Il portale specializzato sulla Serie B ha stilato la formazione ideale del 34° turno di...

Altre notizie

Calcio Fere