Calcio Fere
Sito appartenente al Network

Ora che è fissato il recupero con il Rimini, si prospetta per la Ternana un triplo incontro ravvicinato nel giro di pochi giorni con i suoi ex allenatori.

Si comincia mercoledì 21 novembre con la Feralpisalò, poi subito a Pordenone domenica 25. Quindi, dopo la sfida intermedia contro il Vicenza, arriva a Terni il Rimini, il 4 dicembre. Tre partite ravvicinate tra loro nelle quali il campionato metterà la Ternana di fronte a tre suoi ex allenatori, due dei quali molto recenti. Un vero e proprio trittico dell’amarcord.

LA “VENDETTA” DEL CANNIBALE. Contro la Feralpisalò nel recupero della terza giornata, la Ternana ritroverà Domenico Toscano, tecnico della squadra lombarda. Sulla panchina delle Fere, “il cannibale” festeggiò la promozione in serie B nel 2012 centrando un’impresa indimenticabile. Restò alla guida dei rossoverdi pure nella cadetteria, per un altro anno e mezzo, prima dell’esonero. Venne richiamato, ma per poche giornate, due stagioni dopo. Si dimise dopo la quarta giornata, anche per dissapori con la proprietà. Con la Ternana, arrivò a toccare e superare le cento panchine, traguardo che riuscì solo a Claudio Tobia e Corrado Viciani. Un solo precedente da ex, due anni fa ad Avellino, quando la squadra biancoverde da lui allenatà battè 1-0 i rossoverdi. Un successo che gli salvò (momentaneamente) il posto in panchina.

LA BESTIA NERA DI TESSER. Chi, invece, lega ora alla Ternana anche il ricordo di un esonero, è Attilio Tesser, tecnico del Pordenone. Lui, alla Ternana, subentrò proprio a Toscano e guidò i rossoverdi dalla panchina per un anno e mezzo, centrando due salvezze in serie B. Da ex, gli incroci con la Ternana non sono stati quasi mai felici.

Solo una volta, quando allenava l’Avellino (pure lui) nella stagione 2015-2016, riuscì a beffare i rossoverdi a Terni con un 3-0 pesantissimo. Al ritorno, però, la partita che vide vincere la Ternana 2-0 al Partenio, costò l‘esonero al tecnico veneto. Altro incrocio lo scorso anno, quando allenava la Cremonese: 3-3 a Cremona, 1-0 per la Ternana al Liberati.

IL DEJA-VU DI ACORI. Per Leonardo Acori, tecnico attuale del Rimini, l’incrocio con la Ternana che aveva allenato per una parte della stagione 1994-95 nei dilettanti, sarà un deja-vu. L’ultima volta, infatti, che aveva incontrato i rissoverdi da ex, fu nel 2005-2006, in serie B. Curiosamente, pure in quell’occasione allenava il Rimini. A Terni finì 2-1 per la Ternana, ma a Rimini vinsero con lo stesso risultato i biancorossi. Al termine di quella stagione, la Ternana retrocesse.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il difensore toscano, titolare alla terza apparizione in rossoverde, ha mostrato grande autorità. Per lui...
Rossoverdi pressoché perfetti nella trasferta del Barbera, un secondo tempo magistrale da parte di tutti...
Gol assurdo preso a fine recupero, ma non inficia la grande vittoria delle Fere....

Dal Network

Il tecnico: "Abbiamo approcciato bene, poi sul 2-1 per gli umbri abbiamo perso le misure...
Una pessima difesa concede tre gol e diversi contropiedi agli ospiti. Lund e Brunori non...
Il tecnico rosanero scoglierà le riserve solamente all'ultimo momento. Ballottaggi in difesa, a centrocampo e...
Calcio Fere