Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

La Ternana e il tour de force che l’attende: Defendi ha la ricetta giusta

Marino Defendi svetta in area

Domenica comincia la lunga sequenza di gare da affrontare per rimettersi in pari: il capitano traccia la strada da percorrere

Subito la gara a Monza, poi il recupero a Fano, quindi il derby col Gubbio. E così via: domenica comincia quel tour de force per recuperare le partite non giocate, che nel frattempo sono diventate quattro con l’aggiunta di quella interna con la Sambenedettese. Per i prossimi due mesi, la Ternana non avrà nemmeno il tempo di allenarsi, in una situazione che potrebbe essere ancora più surreale se dovesse passare il turno di Coppa Italia con la Viterbese (14 novembre al ‘Rocchi’ la sfida, ore 20.30), perchè gli ‘slot’ a disposizione potrebbero non bastare per concludere il girone di andata alla pari.

Il regolamento dice infatti che non è possibile recuperare le partite nella sosta invernale, obbligatoria e pertanto De Canio e compagni dovranno recuperare tutto al massimo entro il 30 dicembre (giorno della prima di ritorno), perchè poi il campionato si fermerà sino al 20 gennaio.

TESTA E GAMBE. Una situazione della quale si è parlato anche con Marino Defendi, nel corso dell’incontro con la stampa di oggi: “Purtroppo ci attende una partita ogni tre giorni per i prossimi due mesi – dice – bisogna restare concentrati sempre e sfruttare i momenti liberi per prepararci e soprattutto, per recuperare al meglio. Non sarà facile tenere alta la tensione in questo periodo, ma abbiamo un gruppo di ragazzi validi che sapranno farsi valere anche negli impegni ravvicinati”.

Questione di gambe, ma anche di testa: “L’unica cosa positiva è che non ci sarà il tempo per riflettere, puoi metterti subito alle spalle un incontro e pensare all’altro – spiega Defendi – e in fondo io penso che sia meglio così: personalmente non guardo mai tanto a lungo, cerco sempre di concentrarmi sulla singola partita, una gara alla volta, penso sia il modo migliore per affrontare le sfide”.

FISICO.  Comunque vada, sarà un vero e proprio test di tenuta atletica per la Ternana: “Fisicamente sarà difficile, ma credo che questa squadra abbia i mezzi e gli uomini per affrontare questa situazione: ci vuole testa e gamba e noi l’abbiamo. Anche il gruppo va molto bene,  siamo avanti, stiamo facendo passi avanti sul piano della conoscenza: ognuno può dir la sua e soprattutto c’è coesione, e questo non è da sottovalutare“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti