Resta in contatto

News

Ripescaggi, Avvocato Di Cintio: “Ecco le ipotesi per il Consiglio Figc di domani”

L'avvocato Cesare Di Cintio

Il legale della Pro Vercelli spiega in un post su Facebook i possibili scenari del Consiglio Federale di martedì

Domani ci sarà un’ altra tappa cruciale nel percorso che potrebbe portare ai ripescaggi della Ternana e delle altre società interessate ai ripescaggi in Serie B. Il neo presidente della Figc Gabriele Gravina ha infatti convocato per la data di martedì 30 ottobre il Consiglio Federale, per discutere il format della cadetteria. L’avvocato della Pro Vercelli Cesare Di Cintio, in questo momento punto di riferimento anche per i tifosi delle altre società coinvolte, ha scritto in un post sulla sua pagina Facebook tutti i possibili scenari al termine della riunione.

IPOTESI 1, RINVIO DELLA DECISIONE. Secondo Di Cintio la via più probabile che perseguirà la Figc sarà quella di “rinviare la decisione sul format della Serie B, attendendo l’esito della Camera di consiglio fissata per il 15 novembre al Consiglio di Stato, quando si discuterà nel merito la legittimità o meno dei provvedimenti assunti il 13 agosto scorso dall’allora Commissario Fabbricini“.

IPOTESI 2, SCONTRO FRONTALE. La seconda ipotesi che indica l’avvocato è che il Consiglio Federale avvii la discussione sul format, con votazione e approvazione della B a 22 squadre con almeno i 3/4 dei componenti del Consiglio stesso. Se il ritorno al format originale rendesse vana la riunione in Camera di consiglio del 15, potrebbe aprire un aspro contenzioso tra Lega di B e Figc.

IPOTESI 3, B A 19 ‘CERTIFICATA‘. L’ultimo scenario percorribile, quello meno auspicabile per la Ternana, ma anche il più remoto secondo Di Cintio, è che il Consiglio domani bocci il cambio di format e la B rimane a 19 squadre. In questo caso la sconfitta delle ricorrenti sarebbe così resa ufficiale e dunque certificata dalla Figc, nel pieno dei suoi poteri. Anche in questo caso il legale dei piemontesi prevede però che le battaglie non sarebbero comunque terminate.

CAMERA DI CONSIGLIO ANTICIPATA. Di Cintio, insieme agli altri avvocati in causa, chiederà in ogni caso l’anticipazione della riunione in Camera di Consiglio all’8 novembre, anzichè il 15, affinchè i tempi per le decisioni siano più brevi.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News