Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ternana, Nicastro e un gol con dedica

Prima rete stagionale per l’attaccante, che a Verona entra e chiude il match. Da un suo gesto, si intuisce a chi lo ha voluto dedicare.

Sull‘1-0, a Verona, si soffre. La Virtus è intraprendente e cerca il pareggio, che le viene negato anche da un fuori gioco su un gol. Proprio lì, però, è la Ternana, a chiuderla. Grazie a Francesco Nicastro, subentrato nella ripresa e divenuto, come spesso ha fatto in passato, come uomo decisivo uscito quasi dal nulla. Dopo la segnatura, un gesto apparentemente polemico (il dito al naso come a invitare qualcuno a stare zitto), poi un altro che sa tanto di dedica.

PRIMO GOL DA PAPA’. Il gol, quasi sicuramente, lo ha dedicato al suo bambino, il piccolissimo Salvatore Pio, nato tre settimane fa.

Dopo la rete segnata di testa, correndo ad esultare verso la panchina, Nicastro si è infatti infilato il pollice in bocca, a simulare un ciuccio per neonati (nelle foto, si vede chiaramente), gesto praticamente inventato da Francesco Totti e ripreso da quasi tutti i calciatori quando vogliono esprimere una dedica ai loro figlioletti.

SORNIONE, COME SEMPRE. Subentrato nella ripresa, al posto di Alfredo Bifulco, Nicastro ha il merito di aver fissato il punteggio di Virtus Vecomp Verona-Ternana sullo 0-2, mettendo di fatto una pietra sul risultato e sui tre punti per le Fere. Un gol e una prestazione… alla Nicastro. Nel senso che l’attaccante siciliano ha fatto ciò che spesso lo ha contraddistinto fino ad oggi: si è visto poco, ma al momento opportuno ha approfittato del pallone giusto per trovare il gol. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo un errore del portiere Sibi inu scita, lui si è fatto trovare lì, a un passso dalla porta, pronto ad accompagnare in gol il pallone con un tocco di testa. Sornione, ma efficace.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News