Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, occhio al Pordenone degli ex: va già a tutto gas

Bombagi

I “ramarri’, guidati dall’ex allenatore delle Fere Tesser e con in rosa tanti giocatori dal passato rossoverde, è partito alla grande:  6 punti in 2 partite

A guardare la rosa, qualche rimpianto viene. Perchè in fondo, alcuni di quei giocatori hanno fatto bene anche in rossoverde. Altri invece, a Terni non sono riusciti a farsi largo, a trovare spazio e quindi ad esprimere le proprie potenzialità. Colpa di moduli gioco arditi, talvolta. O semplicemente di scelte tecniche. Sta di fatto che come hanno lasciato il rossoverde, sono tornati a mettersi in evidenza.

Il Pordenone degli ex rossoverdi è già in testa a punteggio pieno al girone B di serie C e per la Ternana, la sfida in campionato sarà una primizia, visto che l’unica partita giocata contro i ramarri neroverdi fu la ormai ‘mitologica’ sfida di coppa Italia di due stagioni fa, vinta ai supplementari, a cui seguì l’altrettanto celebre sfogo di Christian Panucci, al tempo allenatore rossoverde, in quella che resterà la sua unica partita ufficiale prima dell’esonero.

NOMI NOTI. Due partite, sei punti e al timone un nocchiero esperto come Attilio Tesser,  che in una stagione e mezzo a Terni ha fatto bene, ma raccolto forse meno di quello che il potenziale nelle sue mani poteva offrire. Con lui, nello staff tecnico ci sono il vice Mark Tullio Strukelj e il preparatore dei portieri Leonardo Cortiula, anche loro a Terni nel periodo del tecnico ex difensore dell’Udinese.

Due gol in altrettante gare per Leonardo Candellone, che l’anno scorso arrivò sull’onda di una bella stagione a Gubbio via Torino ma che a Terni non ha mai trovato veramente spazio, con appena tre partite giocate. In mezzo, due altri nomi, con esperienza diversa a Terni: Davide Gavazzi, forse uno dei migliori centrocampisti visti a Terni in tempi recenti; 62 presenze e 3 gol in un anno  e mezzo e Salvatore Burrai, che invece il rossoverde lo aveva visto solo ‘di striscio’, con cinque partite appena nel 2009. E poi quel Francesco Bombagi che a Terni ha giocato solo mezzora in una delle ultime apparizioni del tecnico Sandro Pochesci – che lo aveva voluto – sulla panchina rossoverde.

Nella foto della Ternana Calcio, Francesco Bombagi

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti