Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La scheggia-Entella adesso sibila sulla B. E la Ternana…

Coni

Per il Collegio di garanzia del Coni, legittime le istanze della società di Chiavari. La penalizzazione del Cesena va inflitta nel campionato scorso. Atti rinviati al Tnf.

Se venisse reintegrata in serie B, la Ternana guadagnerebbe un posto in classifica per lo scorso anno e scavalcherebbe il Siena nella graduatoria dei ripescaggi (ammesso che li facciano). Sentenza in serata del Collegio di garanzia del Coni: la Virtus Entella ha ragione e la penalizzazione di 15 punti inflitta al Cesena per la stagione in corso, andava applicata per l’anno passato. Tutto rinviato di nuovo ai tribunali endofederali,  a partire dal Tnf. Potrebbe aprirsi un nuovo fronte, dato dalla possibile riammissione dell’Entella in B con lo scivolamento del Cesena all’ultimo posto della classifica dello scorso anno e  riscrittura della classifica stessa. Ma i liguri hanno già giocato una gara in serie C.

ALTRA MOSSA A SORPRESA. Come se non bastasse, il Coni aggiunge un’altra patata bollente alla Figc e ai tribunali endofederali. Il decreto di oggi considera legittime le istanze della Virtus Entella, che aveva chiesto proprio che la penalizzazione del Cesena (società, tra l’altro, non più esistente) venisse applicata per la stagione 2017-2018. Significherebbe che i bianconeri, sebbene poi estromessi, figurerebbero ultimi nella classifica della passata stagione, portando i liguri al quintiltimo posto e facendoli risultare salvi. La Ternana ne beneficerebbe in ternini di probabile ripescaggio, poiché salirebbe al penultimo posto e si troverebbe davanti al Siena nell’apposita graduatoria.

IL NODO DELLA PARTITA GIOCATA. Il Collegio di garanzia, allo steso momento, considerando anche l’appello del Cesena, rimette gli atti al Tribunale federale nazionale. Non resta che attendere e vedere cosa succederà. L’Entella vorrebbe essere riammessa in B, magari come ventesima squadra. Ma ha giocato lunedì sera la prima partita in serie C con il Gozzano. Biancoccelesti senza speranza proprio perché hanno già giocato in C, oppure ancora reintergrabili in B attraverso l’annullamento della partita disputata? C’è un regolamento da riguardare e studiare bene, ma anche qui, probabilmente, tutto si giocherà sull’orlo dei cavilli e delle sottigliezze. Come se il caos nel calcio italiano non fosse già abbastanza.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News