Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Furio Zara: “Calcio italiano in default. Ternana, anno chiave”

Furio Zara

Il giornalista del Corriere dello Sport ed opinionista de La Domenica Sportiva: “L’incertezza sui ripescaggi a fine agosto è una vergogna tutta italiana che penalizza il movimento e non dà certezze a club come quello rossoverde, che hanno voglia di ripartire”

Giornalista, scrittore, oratore sportivo fra i più brillanti. Furio Zara oltre ad essere una prestigiosa firma del Corriere dello Sport, da quest’anno è anche ospite fisso a La Domenica Sportiva di Rai 2. Noi di Calciofere.it lo incontriamo  a Perugia il 30 agosto, in occasione di un appuntamento di aggiornamento per i giornalisti. In esclusiva ai nostri microfoni, parla di serie B a 19 squadre, ripescaggio e Ternana.

Come  ogni anno il calcio va in default e non è bello – dice –  Credo purtroppo si andrà avanti con ricorsi e contro ricorsi, non è un buon segnale per il movimento calcistico italiano, questo ovviamente al netto delle ragioni tutte valide delle varie squadre coinvolte, fra le quali anche la Ternana. Siamo a fine agosto ancora a parlare di una serie B che non ha una sua definizione concreta“.

Ternana penalizzata in fase di mercato. Zara conferma: “Ci troviamo a stagione iniziata, visto che la serie B è partita, con la Ternana che non sa con quale tipo di ambizioni dovrà misurarsi e che sta ancora aspettando di capire e sapere a quale campionato devono guardare, con quali avversarie doversi misurare e quindi ovviamente che tipo di squadra costruire. Ma se allarghiamo l’orizzonte, ne esce penalizzato tutto il movimento, questa è una vergogna che accade soltanto in Italia, che a campionati partiti non ci siano ancora certezze. E senza certezze si inficia tutta la bontà di un movimento”.

PUNTO DI SVOLTA. Con Furio Zara, che è amico dell’Umbria e di Terni l’occasione è buona anche per parlare della nuova società e delle sue ambizioni: “Il tempo dirà se l’arrivo di questa proprietà con Bandecchi patron sarà stata una scelta buona, certamente dopo la retrocessione questo è un anno di passaggio e molto delicato e capire quale campionato dovrà giocare, darà alla Ternana una prima certezza.  Se la società riuscisse in qualche modo a restare aggrappata alla serie B sarebbe un ottimo punto di partenza“.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Andreazzoli forse è il meglio anche se nel calcio tutto è relativo"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Esclusive