Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calcio femminile

Ternana Women in grande spolvero: colpo grosso a Cesena

La formazione di Melillo è sempre più protagonista del torneo cadetto: Di Criscio, Spyridonidou e Labate timbrano la vittoria esterna

La Ternana Women di Melillo fa il colpo grosso ed espugna Cesena 3-1, infliggendo alle bianconere la prima sconfitta interna ed agganciandole al quarto posto.

Primo tempo

La Ternana parte forte e segna già al 10′: punizione di Fusar Poli, palla in mezzo con torre di testa di Pacioni, Spyridonidou si avventa sul pallone e di destro lo scaraventa in rete. La greca, leader nella classifica delle marcatrici, si conferma implacabile. La reazione delle bianconere è affidata soprattutto a Porcarelli, che nel primo tempo è molto mobile: al 19′ su azione personale manda sopra la traversa, alla mezzora tiro centrale che sbatte sulla traversa e finisce fuori e poco prima del riposo manda a lato.

In mezzo, c’è il pareggio cesenate segnato però da Gaia Distefano al 40′: prende palla da Nano, supera la difesa e con una bordata batte Ghioc. Ma prima dell’intervallo la Ternana è ancora avanti: fallo di Porcarelli e punizione col goniometro battuta da Di Criscio che supera la barriera e finisce alle spalle di Frigotto.

Secondo tempo

Subito occasione buonissima per Lombardo al 13′ con palla che va alta, il Cesena risponde: angolo battuto da Zanni sul quale nessuno arriva, Casadei la rimette in mezzo, ci arriva di testa Costi ma la palla finisce fuori. Al 19′ ancora Costi impegna Ghioc alla parata poi Frigotto è brava a negare la rete a tu per tu con Tarantino, restando in piedi sul tiro e facendo sua la palla. Al 34′ l’episodio chiave del match: Galli entra in area e contrasta Ghioc che la stende, l’arbitro assegna rigore ma Costi tira piano e male, con la numero 1 rossoverde che para facilmente.

A questo punto il match è di fatto già finito, perchè alla Ternana  basterebbe così ma nel supplemento del recupero, concesso per un infortunio a Costi, arriva il tris: punizione di Di Criscio dalla tre quarti, apertura per Labate che da posizione defilata controlla e la mette nell’angolo lontano.

Il tabellino

CESENA (4-3-3): Frigotto; Casadei (32’st Cuciniello), Costa, Pastore, Nano (1’st Carlini); Iriguchi (32’st Gidoni), Ploner (17’st Galli), Zanni; Distefano, Costi, Porcarelli. A disp: Serafino;  Manara, Amaduzzi; Salimbeni, Bradau. All: Ardito
TERNANA: Ghioc; Pacioni, Di Criscio, Massimino, Lombardo (29’st Capitanelli), Torres Pallarès, Labate, Vigliucci, Fusar Poli; Salvatori Rinaldi (40’st Imprezzabile), Spyridonidou. (14’st Tarantino)A disp: De Bona Maffei, Aldini, Paparella All: Melillo
ARBITRO: Bellò di Castelfranco Veneto (assistenti Condrut-Forzan)
MARCATRICI: 10’pt Spryridonidou (T), 40′ pt Distefano (C), 46’pt Di Criscio (T), 50’st +1 Labate (T)
NOTE: Giornata soleggiata, terreno in discrete condizioni. Spettatori 100 circa. Ammonite: Distefano (C), Labate (T), Tarantino (T). A 34’st Ghioc (T) para un rigore a Costi. Recupero: 1’pt 5+1’st.

Serie B 8.Giornata

Apulia Trani-Lazio 1-3
Cesena-Ternana 1-3
Chievo Verona-Arezzo 4-0
Cittadella-Genoa 3-0
Napoli-Brescia 4-2
Sassari Torres-San Marino Academy 0-4
Trento-Hellas Verona 2-2
Tavagnacco-Ravenna 1-4

Classifica: Lazio 22; Cittadella 19, Napoli 19; Ternana, Cesena, Chievo 16; San Marino, Ravenna e Tavagnacco 11; Brescia 9, Hellas Verona 9, Arezzo 8; Trento 5; Genoa 4; Sassari 4; Apulia Trani 0

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Calcio femminile