Resta in contatto

Tifosi

L’annuncio del CCTC: “Bandecchi non brucerà le maglie delle Fere, ecco cosa ne farà”

Dopo le dichiarazioni del presidente rossoverde, parziale dietrofront e nuova iniziativa

Non si è fatta attendere la reazione dei tifosi all’annuncio del presidente della Ternana Stefano Bandecchi di voler bruciare le maglie con cui la squadra ha perso venerdì contro l’Ascoli.  In tanti lo hanno criticato perchè il gesto di bruciare le maglie è un’onta prima di tutto ai colori. Da qui l’annuncio, arrivato da parte del presidente del Centro di Coordinamento Ternana Club Luciano Nevi, del parziale dietro front e di un cambio di decisione:

Ho appena ricevuto la telefonata del nostro straordinario presidente Bandecchi il quale ha inteso chiarire, laddove ce ne fosse stato bisogno  – ha spiegato – il senso metaforico dell’uscita sul “rogo delle maglie”. L’unica cosa che è nelle sue ferme intenzioni bruciare ora e per sempre è l’approccio inaccettabile ed il poco rispetto per casacca e per i tifosi dalla squadra nel suo complesso, in una partita così importante e sentita. Le maglie sono state date in consegna ai giocatori che dovranno averne cura nel “lavarle” (materialmente e simbolicamente) e poi saranno messe a disposizione del CCTC per consegnarle all’ospedale di Terni presso i vari reparti, così da alleviare le sofferenze di chi è meno fortunato di noi, in questo difficile momento. Rinsaldino il vincolo di appartenenza – ha concluso Nevi – tra tifosi, squadra e il simbolo per eccellenza che la casacca rossoverde da sempre rappresenta”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Tifosi