Resta in contatto

News

Lecce-Ternana, Leone: “Avversario fortissimo, ma non siamo da meno”

Il direttore sportivo rossoverde a TuttoB: “Niente mercato a gennaio, come tradizione. Puntiamo a salvarci. Da Partipilo mi aspetto ancora di più”

Il direttore sportivo della Ternana Luca Leone ha parlato a TuttoB del momento dei rossoverdi, anche in vista della trasferta di domani sera  a Lecce

Leone ribadisce: per quest’anno l’obiettivo è la salvezza: “Per il il momento è così. La salvezza è l’obiettivo minimo di qualsiasi squadra. Ci abbiamo messo tre anni per riconquistare la Serie B e adesso vogliamo tenercela stretta e consolidarci. Questo è un campionato difficilissimo, lungo e affascinante: ci sono società importanti e blasonate e tutte le squadre si sono rinforzate. Sicuramente il livello è più alto rispetto agli ultimi anni”.

Calciatori e mercato

Niente mercato a Gennaio: “Al momento non c’è nessuna necessità – dice Leone –  Non è nella nostra politica fare interventi a gennaio, sempre che non subentrino imprevisti. Per ora, però, non se ne parla”. Poi si sofferma sui giocatori, rossoverdi e non solo: “Partipilo re degli assist non mi sorprende, da lui mi aspetto ancora di più. E’ arrivato tardi nel calcio che conta, dopo aver fatto tanta gavetta; se lo merita. Ma non si può accontentare: a 27 anni deve ottimizzare ogni giorno per dimostrare che quanto ha fatto in Serie C è replicabile anche in una categoria superiore. I migliori giocatori della B?  Partendo dai miei, spero che mi stupiscano Partipilo e Palumbo: voglio vederli sempre più protagonisti; un altro elemento molto interessante è il nostro Koutsoupias. Giocatori di sicuro avvenire sono Lucca e Colombo, ma ce ne sono tanti altri… La Serie B è da sempre una fucina di giovani talenti”

La sfida di Lecce.

Venerdì banco di prova severo a Lecce, contro una squadra imbattuta da dodici giornate, ma Leone non è preoccupato: “Abbiamo una rosa altamente competitiva. Chiunque andrà in campo sono certo che si farà valere; mi fido ciecamente dell’organico. Da noi non esistono titolari inamovibili, c’è una squadra. Detto questo, siamo consapevoli di affrontare un avversario che punta a vincere il campionato; Baroni, peraltro, l’ho avuto quando ero ds a Pescara: conosco la sua mentalità. Ma noi non siamo da meno e andremo a Lecce per fare risultato. Si tratta di un test importante per capire a che punto siamo; sarà stimolante confrontarci con una squadra così forte”.

Le favorite per la promozione

Sulle favorite per la promozione dice invece: “Sono tante: Brescia, Lecce, Pisa, Benevento, Monza, Cittadella… Resto convinto che il Parma uscirà fuori e non trascurerei lo stesso Crotone, benchè ora sia molto attardato. In ogni caso, a differenza degli anni scorsi, non vedo una squadra in grado di fare il vuoto”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

“Lele” Ratti, il recordman di presenze in rossoverde

Ultimo commento: "28 reti no di sicuro ,non segnò mai."

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Un calciatore che ha' fatto della determinazione ed abnegazione il suo percorso formativo e calcistico , dando spesso tutto di se sudando la maglia..."

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"
Advertisement

Altro da News