Resta in contatto

Approfondimenti

Pordenone-Ternana, i tredici dell’amarcord

Torna un sfida che in campionato si è ripetuta una sola volta, ma ci sono un bel po’ di calciatori presenti ora come allora.

E’ folto, il numero di calciatori che si ritrovano in Pordenone-Ternana, per la rivincita del 2018-12019. Ben 6 giocatori del Pordenone e 7 della Ternana. Dunque, tredici in tutto. Anche se la Ternana ne avrebbe addirittura 9, ma non ne conta due in quanto sono fuori lista e non utilizzabili. Tutti questi, sono ora in rosa nelle due squadre e c’erano anche in occasione del precedente scontro. La sfida tra Ternana e Pordenone, infatti, ha nella storia solo tre precedenti, due dei quali proprio nel 2017-2018 in serie C girone B, campionato vinto proprio dai Ramarri, più un altro in Coppa Italia nel 2016. Ecco chi sono tutti questi protagonisti.

Nella partita di andata del 2017-2018, giocata a Pordenone e vinta per 1-0 dalla squadra neroverde con gol dell’ex Burrai, la Ternana schierava già allora in campo cinque dei calciatori ad oggi ancora in rosa, vale a dire Iannarilli, Furlan, Defendi, Salzano e Vitali, con quest’ultimo rimasto in panchina. Di contro, il Pordenone ne aveva altrettanti, di quelli ancora oggi nell’organico dei friulani, vale a dire Bindi, Barison, Stefani, Musuraca (che però è infortunato e non potrà esserci contro le Fere sabato a Lignano), più Bassoli in panchina. Per arrivare a completare il quadro di tutti e tredici, bisogna andare alla gara di ritorno, finita 1-1 al Liberati, con gol di Bombagi (altro ex) per il Pordenone e di Vantaggiato per la Ternana. In quel caso, la Ternana schierava di nuovo Iannarilli e Furlan con Vitali in panchina, ma a loro si aggiungono Palumbo e Paghera (quest’ultimo subentrato nella ripresa) che erano arrivati a gennaio. Il Pordenone ripresentava Bindi e Barison, più Zammarini che nel fratempo era rientrato dal Pisa. Invece, i due da aggiungere ai “superstiti” rossoverdi, ma che non ci saranno perché fuori lista, sono Dakité e Russo.

PALUMBO E STEFANI FANNO PURE EN PLEIN. Non finiscono qui, le presenze che si ripetono nel tempo. Due di questi calciatori, infatti, tra i protagonisti della gara del Teghil, fanno addirittura tre su tre, essendo stati addirittura presenti pure nel terzo precedente, quello di Coppa Italia, vinto dalla Ternana al Liberati per 2-0 ai supplementari nel 2016. Sono Palumbo nella Ternana (in rosa anche Falletti ma non era in distinta) e Stefani nel Pordenone. Quella partita, più che per quel turno di Coppa Italia, è ricordata per il duro sfogo a fine gara dell’allora allenatore rossoverde Christian Panucci, che precedette di pochi giorni il suo esonero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Top 11 della Ternana: Borgobello, vicecapocannoniere della storia rossoverde

Ultimo commento: "A Siena fu bellissima. Grava espulso e Mareggini che faceva le uscite di testa.... Grande Borgo, uno che in campo non mollava mai"

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Me lo ricordo. Un grande!"

Claudio Tobia, il ‘Cinghiale’ con la pelle rossoverde

Ultimo commento: "Claudio Tobia a Catanzaro lo ricordiamo con affetto per essere stato il Mister della promozione in B 1986 / 1987"

Top 11 rossoverde: Grava, partito dalle Fere e arrivato alla fascia che fu di Maradona

Ultimo commento: "Errata corrige, il gol del pareggio 1-1"
Advertisement

Altro da Approfondimenti