Resta in contatto

Euro 2020

Euro 2020, per le semifinali il piano B della Uefa si chiama Roma

Euro 2020, l’Olimpico di Roma è tra le possibili sedi alternative a Londra per ospitare le semifinali del torneo.

Euro 2020 per la città di Roma potrebbe non finire con il quarto di finale il 3 luglio prossimo. La Capitale d’Italia infatti sembrerebbe essere il piano B della UEFA per ospitare una delle semifinali del Campionato Europeo, qualora Londra – visti i recenti problemi sorti nel Regno Unito per la diffusione della variante Delta del Covid – fosse costretta al forfait.

L’indiscrezione – raccolta in esclusiva dalla redazione del nostro portale gemello sololalazio.it – trapela direttamente dall’interno della macchina organizzativa del torneo. Da Nyon sono già arrivati all’Olimpico, tra ieri sera e la giornata di oggi, i primi preavvisi per una possibile riallocazione di uno dei match conclusivi, originariamente previsti a Wembley.

Per la finale resta forte la candidatura di Budapest – che già ieri il Times indicava come possibile sede alternativa allo stadio londinese – soprattutto per l’assenza di restrizioni per il pubblico e per i viaggiatori dall’estero. Il quotidiano britannico ipotizzava lo spostamento in Ungheria anche delle semifinali, ma, a quanto pare, sul tavolo esistono più opzioni. Per il momento, comunque, i portavoce del massimo organo calcistico continentale si sono detti ancora fiduciosi di poter disputare le fasi finali del torneo in Inghilterra. In caso contrario, però, la Città Eterna sarà pronta a fare la sua parte.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Euro 2020