Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Fere, Comune verso l’ok a stadio e clinica. Tensioni in Regione sulla mozione d’impegno

Palazzo Spada pronto alla dichiarazione di pubblico interesse. A Palazzo Cesaroni passa l’atto del M5S fra richieste di rinvio in commissione e uscite dall’aula

Porte spalancate verso la dichiarazione di pubblico interesse per il progetto del nuovo stadio Liberati in Comune.  La Conferenza dei Servizi ha infatti espresso parere favorevole: 13 enti su 18 hanno detto sì, con gli altri 5 che non si sono pronunciati. Il  Responsabile Unico del Procedimento Piero Giorgini, ha chiuso la possibilità di ricezione di ulteriori comunicazione e dunque adesso formalizzerà una determina in cui dichiara il pubblico interesse dell’opera, indicando quali sono le prescrizioni indicate dai vari enti.

Il passaggio in Consiglio Comunale sarà poco più che un atto dovuto, quindi la palla passerà alla Regione, dove è previsto lo scoglio maggiore, in particolare relativamente alla clinica a corredo, chiesta dal presidente della Ternana Stefano Bandecchi.

MOZIONE OK. Palazzo Cesaroni, a questo proposito, ha approvato, con modifiche, la mozione presentata dal capogruppo del M5S Thomas De Luca nel quale si impegnano “la presidente e la Giunta regionale ad esprimere convintamente posizione politica favorevole alla realizzazione del nuovo stadio di Terni e ad intraprendere un percorso volto a programmare audizioni presso la terza commissione, alla presenza degli assessori competenti, di soggetti istituzionali e del proponente del progetto, in merito all’iter che si intende seguire per la costruzione del nuovo stadio”.

De Luca ha ricordato come l’impianto ternano sia stato a lungo considerato un’eccellenza ma anche come “le difficoltà di gestione e manutenzione soprattutto negli ultimi anni hanno caratterizzato una rapida obsolescenza della struttura. Terni e i ternani sognano da anni un nuovo stadio che garantisca la sostenibilità di investimenti in grado di restituire dignità alla società sportiva ed alla città. Il presidente della Ternana Stefano Bandecchi, ha espresso la volontà di dare vita a un nuovo impianto sportivo suscitando un grande interesse, annunciando la presentazione del progetto per il nuovo stadio abbinato ad una clinica di 200 posti, di cui almeno 100 dovranno essere convenzionati con la Regione”.

Ed ha aggiunto: “Durante gli incontri in consiglio comunale a Terni è stato rappresentato come i posti convenzionati richiesti per la nuova clinica dovranno seguire ad una equa redistribuzione territoriale di quelli già esistenti in Umbria, senza alterare gli attuali equilibri tra sistema sanitario pubblico e privato. Negli ultimi giorni si sono susseguite ambigue e controverse prese di posizione politiche senza però fare alcun riferimento alle competenze in capo alla Giunta regionale, competenze che de facto sono la discriminante, anche politica, nella realizzazione del progetto”.

LE MODIFICHE. C’è da dire che la maggioranza, in particolare il consigliere Daniele Carissimi e l’assessore Enrico Melasecche avevano chiesto di riportare la mozione in commissione, chiedendo una audizione di approfondimento con Bandecchi, ma alla fine si è arrivati all’approvazione della stessa, con appunto alcune modifiche, nel punto che riguardava la redistribuzione dei posti letto convenzionati in un ottica di equità territoriale.

PERCORSO ACCIDENTATO. La strada appare però in salita. Alcuni consiglieri sono infatti usciti dall’aula al momento della votazione, nel tentativo di far mancare il numero legale: “Da come si sono comportati diversi consiglieri è chiaro che questo progetto di rilancio per Terni ha tanti nemici – scrive De Luca su Facebook – In tanti al mio posto canterebbero vittoria portando a casa questo risultato. Io non me la sento di prendere in giro i ternani. Perchè oggi abbiamo anche visto che la strada è in salita. Avrei voluto vedere un impegno più netto e chiaro da parte di tutta l’assemblea regionale. A cominciare dall’assessore Coletto e dalla presidente Tesei che invece sul punto hanno disertato l’aula”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Simone
Simone
2 anni fa

Chi ostscolera questo progetto è bene che abbia dei nomi e dei cognomi perche in futuro si sappia chi ha questa responsabilità verso gli elettori ……

Articoli correlati

L'incredibile stagione del calciatore pisano. che per ben 5 volte si è visto annullare gol...
Rossoverdi a caccia del bis dopo aver sfatato un incantesimo che durava 18 anni: la...
Farris da terzino delle Fere a vice di Inzaghi all'Inter, anche lui festeggia il tricolore....

Altre notizie

Calcio Fere