Resta in contatto

News

Padalino: “Sfidare la Ternana ci motiva, ma ce la giochiamo”. Le ultime in casa stabiese

L’allenatore della formazione gialloblu ha risposto alle domande dei cronisti nel consueto appuntamento con la conferenza stampa. Poche novità nella formazione

Il tecnico della Juve Stabia Pasquale Padalino ha parlato della Ternana nel corso della conferenza stampa prepartita. Le Vespe ospiteranno i rossoverdi domenica 17 gennaio alle 17.30

DIFESE SUPER MA… Si comincia parlando dei vari reparti: “Si sfidano due squadre dalle grandi difese, ma io spero che noi non subiremo gol. Loro hanno qualcosa in più in avanti, per cui ci saranno degli equilibri ma dovremo stare oltremodo attenti: hanno una fase realizzativa di tutto rispetto. Dobbiamo pensare a fare quello che sappiamo fare, questa partita è contro la prima della classe e noi siamo molto motivati, come è ovvio. Ci sono tutti gli ingredienti per vedere un bello spettacolo”.

Padalino però è chiaro: “Non cambieremo l’approccio alla gara per la Ternana: non è possibile farlo in una settimana. Noi proviamo sempre a fare la partita, ma anche a creare equilibrio fra le due fasi. Dobbiamo migliorare negli ultimi 16 metri”.

E prosegue: “La pressione di fare risultato? Secondo me la Ternana l’ha superata, non hanno mai perso, hanno una condizione psicofisica superiore rispetto alle altre. Vero che dopo le feste le cose possono cambiare, ma questo a noi non deve interessare, noi dobbiamo pensare a fare la nostra partita. C’è tensione, ma è positiva: sempre bello confrontarci con chi ci sta sopra”.

LE ULTIME. Poche novità in casa stabiese perchè non recupera Jacopo Cernigoi. L’attaccante non è dunque della partita, al pari del centrocampista Andrea Bovo, dei difensori Damiano Lia ed Erasmo Mulè e del centrocampista Giovanni Volpicelli. Padalino va verso la conferma della squadra che ha pareggiato a Foggia, con una sola probabile variante, l’utilizzo di Scaccabarozzi in mezzo al posto di Mastalli.

PROBABILE FORMAZIONE. Nel 4-3-3, davanti a Tomei giocheranno Garattoni, il danese ex parmense Magnus Troest, Allievi e Rizzo; mediana con Berardocco, Vallocchia e Scaccabarozzi; davanti Fantacci, Romero e Orlando.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News