Resta in contatto

Approfondimenti

La Ternana aspetta i verdetti e fa i conti

Dopo la retrocessione del Trapani, manca solo l’ultimo verdetto, tra Perugia e Pescara. Rossoverdi alla finestra per capire in quale girone finiranno.

Il Collegio di garanzia del Coni conferma la penalizzazione in punti per il Trapani e ne sancisce la retrocessione. E così, i siciliani vanno ad aggiungersi alle squadre del sud di Lega Pro. L’unico verdetto sul campo che manca è il playout di serie B tra Perugia e Pescara. Una delle due sarà retrocessa. La Ternana aspetta, per capire in quale girone potrà finire nel 2020-2021. In ballo la riconferma del girone C, o anche lo spostamento nel girone B. Ma è una questione numerica legata alla collocazione geografica delle squadre di Lega Pro.

POSSIBILE MIGRAZIONE. In questo momento, includendo anche la cancellazione della Sicula Leonzio, le squadre che sono teoricmente inseribili in un girone C di centro sud sono 20. Tra queste, anche la Ternana. Dunque, significherebbe per i rossoverdi la riconferma dello stesso raggruppamento, un girone di ferro nel quale incontrerebbero come avversarie anche Bari e Palermo. Ma se dalla serie B dovesse retrocedere il Pescara, le cose potreebbero cambiare. Gli abruzzesi, infatti, sono anche loro teoricamente inseribili nel girone del sud, dove tra l’altro troverebbero il Teramo. A quel punto, la Ternana potrebbe ritrovarsi in esubero come ventunesima squadra e venire spostata nel girone B, quello di centro-nord est.

IPOTESI RIPESCAGGI. Le cose potrebbe ulteriormente cambiare nel caso in cui la Covisoc dovesse bocciare qualche domanda di iscrizione tra quelle pervenute. Le tre società che hanno rinunciato, vale a dire Campodarsego, Sicula Leonzio e Robur Siena, vengono rimpiazzate con il Legnago Salus dalla serie D al posto della prima e con le renitegrate Giana Erminio e Ravenna al posto delle altre due. Tutte squadre del Nord. Ma eventuali nuove defezioni sancite dalla federazione per incompletezza delle domande inviate, aprirebbero la strada ai ripescaggi, in alternanza con alti reintegri. A questo punto, basterebbe il ripescaggio di una squadra del sud (forti chances per Foggia e Campobasso) per far spostare i rossoverdi anche in  caso di salvezza del Pescara.

OCCHIO ALL’ABRUZZO. Diverso potrebbe essere, invece, se tra le squadre meridionali, oltre a una ripescata, ci fossero pure gli abruzzesi retrocessi dalla B. A quel punto, le squadre del sud diventerebbero 22 e il girone C dovrebbe gestire due esuberi. Subentrerebbe un rischio concreto che la Ternana resti lì e che venga spostata nel girone B proprio il Pescara, insieme al Teramo per salvaguardare in un altro girone il derby d’Abruzzo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti