Resta in contatto

News

Ternana, ecco come Bandecchi “vede” la clinica

Il presidente ne parla al Corriere dell’Umbria: non solo posti privati, albergo per i familiari, niente concorrenza alla sanità pubblica. “Presto il porgetto”.

Tecnici incaricati dal presidente della Ternana Stefano Bandecchi stanno lavorando per la redazione della bozza di un progetto da sottoporre al sindaco di Terni, per poi essere girato all’amministrazione regionale,l’unica – dice lo stesso Bandecchi  – che decide in ambito sanitario“. E’ proprio il numero uno rossoverde a farlo sapere, in una intervista pubblicata dal Corriere dell’Umbria, nella quale si parla dell’idea della nuova clinica come contropartita al rifacimento dello stadio Liberati. L’imprenditore livornese fornisce anche qualche dettaglio in più sulla sua idea: una clinica convenzionata con cento posti letto privati ma con altrettanti gratuiti, più una struttura ricettiva per i parenti dei pazienti che dovessero arrivare da fuori regione. Inoltre, nessun dualismo con l’ospedale Santa Maria, nè con la sanità pubblica. Anzi, con l’azienda ospedaliera di Terni ipotizza una fattiva collaborazione.

Ecco come Bandecchi descrive al Corriere dell’Umbria la sua idea: “Non una clinica per ricchi, ma una realtà in grado di supportare il nosocomio cittadino, del quale apprezzo competenze e professionalità, senza mai entrare in concorrenza con esso. La struttura che ho in mente, convenzionata col sistema sanitario nazionale, avrebbe cento posti letto privati, per chi ad esempio dispone di assicurazioni sanitarie, e altrettanti gratuiti, fruibili da tutti i cittadini. Inoltre fornirebbe visite specialistiche a pagamento e in regime di intramoenia. A Perugia esistono quattro cliniche di questo tipo, io ne ipotizzo una a Terni capace di servire anche le province limitrofe, con un piccolo albergo per i parenti dei pazienti

“NON CHIEDO SCAPPATOIE” Dal numero uno rososverde, precisazioni anche riguardo alle polemiche e ai dibattiti che si stanno sollevando in questi girni sulla questione. “Se non avessi letto con stupore di una presunta mancanza di chiarezza nelle mie richieste avrei atteso pazientemente, poiché conosco le lunghe tempistiche burocratiche e procedurali. Tuttavia, se mi vedo costretto a ribadire quanto già noto, preferisco accelerare, ovviamente nel rigoroso rispetto di tutte le norme giuridiche. Non chiedo scappatoie, invoco tempi brevi per operare in assoluta trasparenza“.

UN DOPPIO VANTAGGIO. Dunque, clinica come contropartita allo stadio, ma clinica come collegata in maniera diretta proprio a “un Liberati nuovo e funzionale“. Dice ancora Bandecchi: “La mia è una proposta seria, di servizio, collegata alla legge stadi, che prevede impianti di gioco attorniati da ogni tipo di struttura, esclusa quella residenziale. Con un centro medico di eccellenza, posso rendere sostenibili gli investimenti necessari per lo stadio e al contempo garantire un doppio vantaggio al territorio, di natura sanitaria e occupazionale“.

IL MESSAGGIO PER MELASECCHE. Stefano Bandecchi parla anche dei suoi rapporti con le istituzioni locali, in paricolare con il Comune, confermando ancora una volta che il clima è più che positivo: “I miei rapporti con Palazzo Spada sono ottimi, come peraltro ribadito dal sindaco Leonardo Latini e come confermato dai cordiali e proficui colloqui intrattenuti un paio di settimane fa. Insomma, nessuna polemica, tanto è vero che il post sul mio profilo Instagram era ed è esplicitamente rivolto ad un assessore regionale“.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Il grande vantaggio di una clinica del genere, oltre a quello dei tanti posti di lavoro che darebbe, è data dallo snellimento delle lunghissime liste d’attesa dell’ospedale S.Maria per effettuare una visita specialistica, non serve essere ricchi per scegliere di fare una visita importante oggi in clinica, anziché tra un anno all’ospedale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Sempre bravo chi porta nuove idee con l intendo di far crescere questa nostra amata città.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Qualcuno in regione ha promesso la stessa cosa ad altri forse?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

$$$$$$$$$$”

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Domanda ? Ma la giunta destro legaiola sia in Regione che a Terni , sono d’accordo ? Visto che in Umbria alla sanità hanno messo un legaiolo veneto !! Secondo me è un o bello scontro tra destri !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Il presidente bandecchi e’ responsabile di quello che dice….nn di quello che alcuni di voi capiscono…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Altrimenti lascia ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

con tutto quello che sta facendo per terni portare qualcosa che la fa crescere noi come solito ci lamentiamo di tutto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ricatti si chiamano ricatti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

CONTROPARTITA O SCAMBIO QUALE È LA DIFFERENZa? PERCHE SI RIVOLGE SOLO A MELESECCHE CHE NON E ASSESSORE ALLA SANITA E NON RAPPRENTA LA CITTA DI TERNI?

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News