Resta in contatto

Approfondimenti

Ternana, la finale di Coppa Italia ed un Sini da record. Mentre Iannarilli…

Cresce l’attesa per la sfida del 27 giugno all’Orogel Stadium-Dino Manuzzi. Per due rossoverdi, non sarà decisamente una partita come le altre

Per qualcuno la finale di Coppa Italia di serie C fra Ternana e Juventus non sarà solo l’occasione per tornare in campo e giocarsi un trofeo, ma anche una grande opportunità di rivincita. E’ il caso di Simone Sini. Il difensore rossoverde infatti, si prepara alla terza finale in tre anni.

L’anno scorso è stato protagonista diretto dell’incredibile rimonta della formazione laziale, guidata in panchina da Pino Rigoli, che ha alzato il trofeo all’ultimo secondo, grazie alla rete di Atanasov nel recupero, con la quale ha ribaltato la sconfitta dello stadio Brianteo, negando quindi i playoff ai rossoverdi, che ‘tifavano’ Monza, lo scorso anno nel girone delle Fere.

Simone Sini era in campo anche l’anno precedente, nella doppia finale che ha visto i gialloblù, guidati in panchina da Stefano Sottili cedere il passo all’Alessandria: 1-0 per i grigi all’Enrico Rocchi e 3-1 allo stadio Moccagatta (per i laziali segnò l’ex rossoverde Di Paolantonio). Il portiere della Viterbese, in quella occasione era Antony Iannarilli. 

Anche per lui sarà la terza finale ed anche lui va a caccia del secondo successo. Il primo è stato quando vestiva i colori della Salernitana nella stagione 2013-14. L’avversario della doppia finale è il Monza e Iannarilli è in panchina (il portiere titolare è l’ex barese Piegraziano Gori): 1-0 per la formazione di Gregucci al Brianteo, con la rete nel finale di Ricci. Ai cavallucci basta poi l’1-1 del ritorno all’Arechi (al vantaggio lombardo del brasiliano Caio De Cenco risponde Volpi) per alzare la Coppa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti