Resta in contatto

Approfondimenti

Ghirelli ad Avvenire: “Serve resettamento fisiologico”. E quel progetto con la Ternana…

In una lunga intervista al quotidiano milanese, il presidente della Lega Pro dice la sua sul futuro della categoria dopo il Coronavirus. E cita come modello la recente iniziativa coi rossoverdi

In una lunga intervista al quotidiano Avvenire, Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, parla del momento del calcio, fermato dal Coronavirus e delle tante iniziative messe in piedi dalla terza serie, delle quali abbiamo parlato anche qui su CalcioFere.

Fra le tante cose sul tavolo, fra le quali anche i tre scenari per il campionato, dei quali si parlerà nella prossima assemblea in videoconferenza il 3 aprile, c’è spazio anche per alcuni fatti chiave che riguardano il presente ed il futuro.

MODELLO SERIE C. Ai primissimi segnali di allarme Covid-19 quel giorno non facemmo disputare Piacenza-Sambenedettese e nella notte del 22 febbraio con una serie di telefonate mi assunsi la responsabilità di bloccare tutte le partite del campionato in programma nelle regioni del Veneto e della Lombardia per il giorno successivo”, sottolinea Ghirelli.

E ricorda: “Nei giorni scorsi mi ha telefonato il presidente della Pergolettese che mi raccontava di suo nipote, ex presidente della società, stroncato dal Coronavirus a 37 anni. E mentre mi parlava gli comunicavano che era deceduto anche il loro medico sportivo. Uno strazio…” 

LIBERATI. Ghirelli, fra le tante iniziative, pone l’accento su quella avviata con la Ternana allo stadio Liberati: “ Un progetto per tutti? – spiega- Beh forse quello che avrebbe reinserito i detenuti in messa alla prova che si apprestavano a lavorare allo stadio Liberati di Terni. Una lezione importante: lo stadio come percorso di recupero e di cultura della legalità per chi ha violato la legge”.

FUTURO E CRISI. Ghirelli spiega che è già stato stimato un impatto  economico  della crisi che uscirà dalla fine della pandemia fino a circa il 30% di contrazione sul fatturato medio annuo delle squadre. Un concetto che aveva già espresso, segnalando i tre diversi scenari possibili. “Abbiamo consegnato in fretta al presidente Gravina, che coordina il lavoro con il Governo, lo studio “PwC TLS” che descrive i tre scenari e l’impatto derivante. Io al momento non posso dire quando si tornerà a giocare, ma so però che quando accadrà in quel documento ci sono le soluzioni per farlo al meglio”

ANNO ZERO. Per il numero uno della Lega Pro, occorre un ‘resettamento fisiologico’: “Deve aprire la via a un nuovo modo di pensare di chi si affaccerà su un altro pianeta, anche calcistico, in cui con regole rinnovate va riscritta un’altra gerarchia dei valori. Siamo dinanzi a una rivoluzione epocale che comporterà un approccio totalmente diverso, risposte, a diritti e doveri, che fino ad ora spesso sono rimaste inevase“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti