Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ternana, dalla Lega Pro stop a under e over: novità su trasferimenti da A e B

L'esterno della sede della Lega di serie C

Passa la linea Ghirelli che rivoluzionerà le rose del prossimo anno. Grande cambiamento anche sul fronte dei giocatori dalle serie superiori

Confermata la linea del presidente di Lega Pro Ghirelli che vuole l’abolizione delle liste over-under in serie C. La grande novità sta nel fatto che a partire dalla stagione 2019/2020 potranno utilizzare un numero limitato, ovvero al massimo 6,  di calciatori provenienti da società di Serie A e Serie B, senza alcun tipo di distinzione basate sulla formula delle operazioni (titolo definitivo o prestito) fra le parti.

Si legge all’articolo 1 del comunicato ufficiale: “Le società, indipendentemente dal numero dei calciatori tesserati, nelle gare ufficiali di Campionato possono utilizzare la “lista calciatori temporanei” (per brevità, infra: “Lista”), il cui modello è allegato al presente Comunicato, nella quale, ferma restando la disposizione di cui al successivo art. 4.6, potranno essere inseriti sino ad un massimo complessivo di n. 6 calciatori il cui tesseramento sia a titolo di cessione o trasferimento temporaneo da società di Serie A e B.”

La disposizione a cui si fa riferimento dice: “Ferma restando la possibilità di utilizzare, anche contemporaneamente, in ogni gara tutti i calciatori inseriti nella “lista calciatori temporanei”, ai fini del calcolo del “minutaggio” possono rientrare nel relativo computo anche le prestazioni sportive rese dagli stessi fino ad un massimo di n. 4 calciatori per ogni gara, a condizione che siano inseriti nella Lista di cui all’art. 1.1, che siano in possesso dei requisiti anagrafici ed il cui tesseramento sia: a titolo di cessione o trasferimento temporaneo da società di Serie A e B a condizione che per gli stessi sia contestualmente previsto un premio e/o indennizzo in favore della cessionaria; a titolo di cessione o trasferimento temporaneo oneroso da società di Serie A e B, a condizione che per gli stessi sia contestualmente previsto un premio e/o indennizzo non sottoposto a condizioni di sorta, di importo pari o superiore alla sommatoria del corrispettivo della cessione o del trasferimento e dell’ammontare del compenso lordo fisso annuo loro spettante a titolo di emolumenti, incrementato del 30% corrispondente al costo azienda”.

Questo non significa, come abbiamo detto nei giorni scorsi, lo stop alla monetizzazione dei giovani, ma è invece un incentivazione a costruire in casa i talenti. Resta in piedi infatti, il minutaggio con successivo incentivo per i vari club, per i giocatori nati dal 1998 a scendere.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Baldini ( ha un caratteraccio, ma grande stratega e trascinatore , cose che mancano alla ternana)"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News