Resta in contatto

Amarcord

Derby story # 3: Gubbio-Ternana, la sfida in cui si sfiorò la tragedia

E’ successo quasi 80 anni fa. Dopo un gol regolare non convalidato ai rossoblu, proteste e veleni. Ne fece le spese un calciatore delle Fere che rischiò la vita.

Polemiche, veleni e persino tragedia sfiorata. La storia dei derby umbri tre Ternana e Gubbio annovera anche un fatto grave. Avvenne a Gubbio quasi 80 anni fa, nella partita giocata il primo ottobre 1939, in serie C. Un gol fantasma scatenò un parapiglia che mandò un calciatore dritto all’ospedale con la vita a rischio.

GOL –  NON GOL. Tutto avvenne per colpa di un gol segnato dal Gubbio e non convalidato dall’arbitro. In  quella partita, che alla fine venne vinta per 1-0 dalla Ternana che allora si chiamava Polisportiva Mario Umberto Borzacchini grazie ad un gol nel finale di Maran, l’arbitro venne ingannato da un episodio: il Gubbio, infatti, riuscì a segnare un gol, ma la palla, dopo il tiro potente, urtò sul montante interno e rimbalzò in campo. L’arbitro venne in gannato pensò che la palla avesse sbattuto sul palo esterno, fecendo proseguire l’azione, poi sfumata. Un gol regolare non convalidato che suscitò le vive proteste degli eugubini. Tutto, però, fu inutile. Anche perché, a quei tempi, non c’erano nemmeno i supporti tecnologici per verificare. Dunque, niente gol.

TRA LA VITA E LA MORTE. La protesta eugubina portò all’episodio grave che vide come protagoinista negativo il portiere delle Fere, Mario Braconi, che fu una volta protagonista anche di una vittoria all’Olimpico contro la Roma con tanto di rigore parato. Secondo le cronache del tempo, l’estremo difensore venne colpito con un calcio all’addome dal giocatore del Gubbio Ubaldo Nafissi. Braconi rimase ferito gravemente e venne portato in ospedale. Gi fu riscontrata la presena di quattro lesioni addominali provocate dai tacchetti dell’avversario che andarono addirittura a perforargli l’intestino. Venne sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, al termine del quale i sanitari gli salvarono probabilmente anche la vita. Braconi, dopo quell’episodio, affrontò una lunga e difficile convalescenza. Ma si riprese e, addirittura, tornò a giocare al calcio.

RICORSO INVANO DEL GUBBIO. In quanto al risultato finale della partita, venne consegnato alla storia l’1-0 per la Borzacchini. Il Gubbio calcio provò a sporgere reclamo per chiedere la non omologazione del risuotato e la ripetizione della partita. Reclamo che, però, venne respinto.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Amarcord