Resta in contatto

Calcio a 5

Ternana Celebrity, dopo il doppio ko Basile prova a fare il pompiere

Damiano Basile, ds della Ternana Celebrity

Il direttore sportivo: “Contestazione? Normale, ma la squadra andrebbe sempre sostenuta. Rinforzi a gennaio, campionato di livello abbassato”

Dopo due sconfitte di fila, cominciano le polemiche in casa Ternana Celebrity. Damiano Basile, direttore sportivo rossoverde, cerca di spegnere le polemiche, parlando – come ormai di consueto per la società – alla pagina facebook ufficiale.

Me lo aspettavo, la rosa è molto giovane e acerba, ieri abbiamo fatto esordire un’altra 2003 di indubbio valore come Libera. Di questo bisogna essere orgogliosi, per quanto riguarda il risultato in se penso sia stato poco veritiero soprattutto dal punto di vista dei gol fatti; siamo stati sfortunati sotto porta e poco precisi. Al di là di questo mancano pedine che possano dare gamba e qualità in ogni reparto, sto lavorando per questo, la prossima settimana potremo già arrivare a comunicare un annuncio di mercato. Dobbiamo rinforzare la rosa pesantemente con il mercato di dicembre, il reparto delle top e delle straniere è quello a cui più mi sto dedicando; ma non sarà facile.”

CONTESTAZIONI NORMALI. Il ds dice la sua anche sulla piazza che comincia a manifestare malumore: “I tifosi – dice Basile – è giusto che facciano i tifosi, noi dirigenti o tecnici sappiamo però che solo il lavoro e la programmazione portano risultati. Ripeto si vince con le squadre forti, anche se delle volte è troppo facile pretendere tutti gli anni squadre di fenomeni. Un po’ come con gli allenatori, il bravo allenatore raggiunge risultati anche con squadre sulla carta “normali”, così anche per i tifosi, la squadra dovrebbe essere tifata e supportata sempre; a prescindere. Capisco che la piazza si è abituata a stare sempre ai vertici del campionato con i fenomeni mondiali, ma sono sicuro che possiamo lavorare tutti insieme per tornare a grandi livelli; quelli che competono ai colori rossoverdi. Devo però dire che mi fa piacere vedere che lo zoccolo duro della tifoseria è sempre lì a sostenerci fino alla fine. Sono il nostro baluardo, sono sicuro che anche a Bisceglie saranno in tanti a tifare la squadra in una partita delicatissima. Non torno sul tema della grande imprenditoria locale per non essere troppo ridondante, d’altronde ormai è come sparare sulla croce rossa”.

ATTESA. Basile parla di nuovi possibili arrivi a gennaio, concetto su cui ha già insistito più volte: “La squadra fino a ora ha fatto un lavoro di sacrificio fantastico, va solo che ringraziata, la panchina è composta da giovani di grande valore, ma dobbiamo stare attenti a non bruciarle. La serie A a certi livelli è un fuoco pericoloso, oltre tutto non si può chiedere l’impossibile a chi deve ancora compiere il proprio percorso di crescita. La Ternana Femminile ha lo scudetto sul petto e una Champions da giocare quindi superato questo periodo in cui il nuovo Presidente ha dovuto metabolizzare tanti meccanismi, adesso è l’ora di fare il salto di qualità e la Ternana Femminile va riportata ai suoi standard ad ogni costo per questo il mercato di dicembre è l’ultimo treno per una grande stagione.

E sul campionato dice: “Onestamente il livello è più basso rispetto agli ultimi due anni, tante top sono ancora all’estero e chi se le accaparrerà, con tutta probabilità vincerà un trofeo. Per noi il discorso è ancora più ampio, il salto da fare è doppio perché non abbiamo solo il campionato o la Coppa a cui pensare, ma anche e soprattutto la Champions. In questo momento abbiamo solo le fondamenta della casa e dobbiamo ancora costruire tutto il resto”.

Ricordiamo, per correttezza di informazione, che quando parla di Champions, Basile si riferisce ad un torneo che nulla ha a che fare con la Uefa, lo Women’s European Tournament, che aspira a diventare Champions, ma per ora non lo è. Ma si sa, le parole sono importanti…

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Più che il pompiere deve prendere un canadair che ce sta troppo fuoco

Advertisement

Il “Maestro” Corrado Viciani, il “gioco corto” e la storica serie A della Ternana

Ultimo commento: "Il mio ricordo del Maestro è legato agli anni 80 della serie c prima purtroppo ero piccolo, ho solo i ricordi della festa della promozione in serie A..."

Riccardo Zampagna, il segno sulla sua Ternana

Ultimo commento: "Riccardo uno di noi!"

Roberto Clagluna, il ‘Clag’ e quella sua stagione da record

Ultimo commento: "sì ma era anche un campionato con 2 punti a vittoria e non a 3 come adesso ... in chiave moderna sarebbe stata promozione con tanti pareggi come..."

Massimo Borgobello, un bomber che ha fatto storia

Ultimo commento: "Mi ricordo una partita in casa contro la Salernitana. Si perdeva 2-0 e si era in 10. Lui fece gol ed andammo 2-1. Mi resterà sempre impressa la sua..."

Ciccio Grabbi, come diventare immortali in un solo anno

Ultimo commento: "Grande Bomber, ricordo perfettamente quella stagione. La sua cessione fu un errore, anche se capisco che serviva fare cassa"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Calcio a 5