Calcio Fere
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ternana, Defendi: “A Monza per vincere, unico risultato per il nostro obiettivo”

Il capitano rossoverde si presenta ai cronisti: “Il tour de force non ci spaventa, ma servirà concentrazione. Meglio pensare ad una gara per volta”

Marino Defendi si presenta in sala stampa dopo l’allenamento. Con il capitano della Ternana la prima questione, in vista della trasferta del Brianteo è quello relativo alla sua assenza in questi giorni dall’allenamento. Lui però rassicura:”Solo un affaticamento muscolare: nei due giorni liberi mi sono impegnato molto con i bambini e questa cosa mi ha un po’ penalizzato, ma adesso il problema è risolto“.

PAROLA FINE. Poi il discorso passa alla vicenda ripescaggi. “Noi abbiamo sempre cercato di non pensare a questa situazione – spiega Defendima solo di farci trovare pronti per giocare: anche mercoledì scorso eravamo pronti a giocare contro il Rimini. A noi tocca poco, siamo pronti anche ora a giocare col Monza. Sono questioni che toccano la società e da parte mia ringrazio il presidente Ranucci per la lotta che sta facendo per far valere i nostri diritti. Noi da parte nostra dobbiamo metterci la stessa grinta che ci sta mettendo lui, ma sul campo“.

MONZA.  Del Monza prossimo avversario, spiega: “E’una squadra forte, che gioca un bel calcio, ma noi non possiamo permetterci sbagli, assolutamente, dobbiamo imporre il nostro gioco, non c’è altra strada: andiamo per vincere, per l’obiettivo che abbiamo è l’unico risultato possibile“.

SENZA PAUSE  Si riparte, quindi, con il tour de force: “Purtroppo ci attende una partita ogni tre giorni per i prossimi due mesi – dice – bisogna restare concentrati sempre e sfruttare i momenti liberi per prepararci. Non sarà facile tenere alta la tensione in questo periodo, ma abbiamo un gruppo di ragazzi validi che sapranno farsi valere anche negli impegni ravvicinati“. Anche perchè a centrocampo la rosa è ristretta visti gli infortuni: “La sosta forzata ha avuto solo questo vantaggio, quello essere stata usata per il recupero al meglio degli infortunati, ma non dobbiamo farci condizionare da questo“.

E spiega: “Ci stiamo conoscendo, ancora, siamo tanti nuovi, ma stiamo facendo passi avanti e grande coesione, a prescindere da chi gioca, questo è importante“. Importante comunque pensare gara dopo gara: “Non hai tempo di riflettere, giocando ogni tre giorni, ma questo secondo me è positivo, anche perchè penso che guardare troppo avanti è inutile, meglio restare concentrati sulle singole partite. Fisicamente sarà dura, ma credo ce la caveremo alla grande”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

In campo si potrebbe vedere lo stesso undici di partenza del Barbera....
Parlando a Firenzeviola,it il ds rossoverde illustra la stagione dei cinque calciatori di proprietà gigliata:...
Fuori Lucchesi per un problema fisico, ma tornano Favasuli e Zuberek....

Dal Network

Fuori Charpentier, c'è Sohm dopo la botta alla caviglia che lo ha costretto a saltare...
L'allenatore del Parma esalta il buon momento delle Fere: "Hanno tanti giovani forti e voglia...
Il tecnico: "Abbiamo approcciato bene, poi sul 2-1 per gli umbri abbiamo perso le misure...
Calcio Fere