Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ternana-Renate, Brevi vs Brevi: la prima volta dei fratelli contro in panchina

Il vice di De Canio e il tecnico dei lombardi si sono sfidati più volte da giocatori, hanno anche giocato insieme ed uno ha allenato l’altro. Domenica però va in scena una gustosa prima volta…

Sarà una vera e propria primizia, anche se ovviamente le responsabilità saranno diverse perchè Oscar Brevi , classe 1967 è l’allenatore in prima del Renate, mentre Ezio Brevi, classe 1970, è il vice di Luigi De Canio. Ma domenica per la prima volta in carriera, i due fratelli si troveranno uno contro l’altro su una panchina professionistica. Mai infatti si erano incrociati in questo ruolo, dove il fratello maggiore, che vanta una carriera da calciatore meno importante, ha invece una buonissima esperienza da tecnico Pro. Il vice di De Canio alla Ternana, dal canto suo ha giocato a lungo fra serie A e serie B (anche a Terni), ma è alla sua prima panchina professionistica dopo una lunga militanza nei dilettanti (Fortis Terni e Spoleto su tutte).

INCROCI PERICOLOSI. Da giocatori, le loro carriere si sono incrociate più volte, soprattutto in serie B, con Ezio al Genoa e Oscar al Como (stagione 2000-01, doppia vittoria rososoblù), Ezio sempre al Genoa e Oscar all’Ascoli (stagione 2004-05, altra doppia vittoria per i liguri che conquistarono la serie A poi tolta dal giudice sportivo per illecito), Ezio alla Ternana ed Oscar al Palermo (seconda metà della stagione 2002-03, 0-0 al Liberati); infine con Ezio sempre alla Ternana ed Oscar all’Ascoli (stagione 2003-04, 1-1 al Liberati e vittoria bianconera al ritorno 3-2).

INSIEME IN CAMPO. I due fratelli hanno giocato invece insieme agli inizi della carriera di Ezio, quando entrambi militavano prima nel Trezzano (sul Naviglio) e poi al Corsico e sul finale della carriera di Oscar, al Venezia in serie C1 e al Como in serie C2

UNO IN CAMPO L’ALTRO IN PANCHINA. Curiosamente, Oscar Brevi per un breve periodo ha anche allenato il fratello Ezio, ovvero nella stagione 2009-10 con il Como in Prima Divisione: tesserato come giocatore, Oscar dopo 5 partite, a 42 anni appende le scarpette al chiodo e accetta la panchina del lariani, in coppia con Ottavio Strano (dato che non aveva ancora il patentino), al posto dell’esonerato Stefano Di Chiara. In quella squadra militava ancora il fratello Ezio.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Toto-allenatore: chi vorreste sulla panchina delle Fere per il dopo-Lucarelli? Votate il sondaggio

Ultimo commento: "Andreazzoli forse è il meglio anche se nel calcio tutto è relativo"

Viciani trionfa ancora, sua la ‘Supercoppa delle Fere’!

Ultimo commento: "Mi erano sfuggite le fasi precedenti per la formazione di questa ideale classifica...ma condivido ampiamente l'esito finale ... quella del Maestro..."

‘Supercoppa delle Fere’: Lucarelli, che colpo! Ora contende il trofeo a Viciani

Ultimo commento: "Non c'è storia....per la qualità dei giocatori per le disponibilità economiche della società di allora Viciani ha fatto quello che fece Nostro..."

Ternana, quale allenatore per la stagione 2022-2023?

Ultimo commento: "Ultime parole famose...."
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da Approfondimenti