Resta in contatto

News

Il “Don Chisciotte” che echeggia al Liberati diventa virale

Tanti tifosi in “pellegrinaggio” allo stadio nei due momenti della giornata in cui gli altoparlanti trasmettono il brano di Guccini per fare video da condividere.

Le casse acustiche del Liberati trasmettono il brano “Don Chisciotte” di Francesco Guccini. Sarà così fino a domani, in attesa della sentenza del Collegio di garanzia del Coni alla quale manca oramai davvero pochissimo. Iniziativa vluta dal patron Stefano Bandecchi, perché quel Don Chisciotte che lottava contro i mulini a vento ma che inseguiva i suoi ideali di giustizia pura, gli ricorda un po’ sè stesso e la battaglia che sta portando avanti per il ripescaggio della Ternana. I tifosi gradiscono e accorrono numerosi ad ascoltare il brano diffuso nell’aria.

NOTE DA IMMORTALARE E CONDIVIDERE. Già il primo giorno, nelle due fasce orarie di trasmissione individuate, alle 11 e alle 16, sono stati centinaia gli sportivi ternani arrivati al Liberati per ascoltare il brano. Un Liberati in cui la squadra non c’è (si allena a Campitello) e interessato da interventi strutturali sul terreno di gioco centrale e su quello del Tadde; ma quelle note, da sole, bastano a dare carica e fiducia anche ai sostenitori delle Fere. In tanti vanno allo stadio solo per curiosità, ma tantissimi estraggono il loro smartphone, avviano la registrazione e ricavano file video e audio da condividere sui loro profili social e sui gruppi Facebook.

LE NOTE DELLA SPERANZA. L’iniziativa, divenuta dunque virale, prosegue oggi e domani. E ci sono pure parecchi tifosi pronti a tornare in ogni momento di trasmissione della canzone. Un’iniziativa in più, simbolica ma capace di dare fiducia e carica anche ai tifosi ternani, che cullano la speranza di arrivare a domani sera con la gioia di una Ternana ripescata in serie B.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoverdi

IN ROSSOVERDE L'ANNATA MIGLIORE DI "CICCIO"

Corrado Grabbi

IL NOSTALGICO CENTRAVANTI DIVENTATO IDOLO DI TERNI

Massimo Borgobello

L'ATTACCANTE DI BORGO RIVO, IL "BOMBER CON LA SCIARPA AL COLLO"

Riccardo Zampagna

Altro da News